Il segreto dell’efficacia di Babbel: i 3 pilastri per imparare le lingue online

Come mai le persone riescono a imparare una lingua in modo così efficace con Babbel? Belen Caeiro si occupa di Product Marketing per Babbel e ci spiega il segreto dietro il successo dell’app.
13/07/2020
Il segreto dell’efficacia di Babbel: i 3 pilastri per imparare le lingue online

Imparare una nuova lingua online può sembrare strano di primo impatto, perché le lezioni che abbiamo seguito in aula sin da piccoli hanno condizionato il modo in cui pensiamo funzioni l’apprendimento: con il blocco degli appunti sul banco e la penna in mano. Ma quando finiamo la scuola, ci ritroviamo a vivere una quotidianità che non si concilia necessariamente con appuntamenti fissi dedicati allo studio. Di recente, sono andata in Polonia per un fine settimana e mi sono resa conto di quanto non conoscere il polacco mi stesse mettendo in difficoltà. Era piuttosto imbarazzante non riuscire nemmeno a dire grazie. Fortunatamente avevo una soluzione ovvia a portata di mano: la app Babbel sul mio smartphone.  

Mi viene chiesto spesso perché Babbel riesce a insegnare una nuova lingua così efficacemente. Per rispondere a questa domanda ho parlato con la plurilingue Belen Caeiro. Belen è responsabile del Product Marketing per Babbel, quindi conosce la app davvero da cima a fondo. E ci svela  il segreto della sua efficacia.

I 3 pilastri dell’apprendimento: la ricetta per il successo di Babbel

“So che tutte le cose belle che mi succedono nella vita, sono possibili grazie a una nuova lingua.”

Belen non ha alcun dubbio: oggi come oggi siamo forse più dipendenti che mai dall’apprendimento di nuove lingue, per poterci capire a vicenda e accogliere punti di vista diversi dal nostro. Rendere tutto questo possibile costituisce il primo pilastro su cui si fonda l’apprendimento delle lingue online con Babbel.  

Il primo pilastro: con Babbel tutto ruota attorno alla conversazione

“Impariamo una nuova lingua per poter parlare con le persone. Il nostro prodotto ha alcune funzioni speciali che aiutano a farlo” spiega Belen. Apre la Home di Babbel sul suo computer e indica la lista di tutte le lezioni e i corsi disponibili.
A seconda della lingua che si vuole apprendere, su Babbel si possono trovare le particolarità della cultura di riferimento e gli argomenti di conversazione più comuni fin dall’inizio. Belen sottolinea che tutti i contenuti didattici sono legati tra loro, quindi orientarsi è semplice. D’altro canto, se si desidera semplicemente ripassare un argomento specifico, è possibile naturalmente cominciare direttamente da lì. Belen clicca poi su una delle lezioni e sull’icona del microfono: “Per i nostri utenti è molto importante esercitarsi nella pronuncia. Per questo il nostro prodotto supporta la funzione di riconoscimento vocale.”

“Su Babbel, il cosiddetto trainer di dialogo simula una conversazione reale: è come nuotare fuori dall’acqua. In questo modo, si consolida la conoscenza di nuovi vocaboli e ci si esercita a utilizzare le espressioni linguistiche in maniera naturale.”

Babbel ha dunque creato il prodotto in modo tale che gli utenti possano avere una conversazione nella vita reale il più velocemente possibile. Babbel non offre però l’aspetto prettamente ludico, che è quello che può rendere altre app più divertenti. “Ma si tratta di una decisione che abbiamo preso consapevolmente” spiega Belen.
E continua: “Vogliamo che i nostri utenti mettano da parte il telefono e mettano in pratica quello che hanno imparato online nella vita reale”.

Il secondo pilastro: i nostri esperti sono esseri umani, non robot

Babbel è conosciuta per avere più di 150 esperti in didattica delle lingue che si occupano di insegnare diverse lingue e culture e sono sempre pronti ad affrontare nuove sfide, come insegnare il francese a tre colleghi in una settimana o imparare il linguaggio dei segni. L’obiettivo principale di questi acrobati linguistici è quello di mettersi nei panni di chi deve studiare. È questo l’unico modo che abbiamo di capire veramente come aiutare chi sta imparando una lingua.

“I nostri esperti sono il vero motore propulsore del prodotto. Contiamo su questa garanzia di qualità per fare in modo che ogni corso sia sviluppato in modo mirato tenendo conto della madrelingua di chi studia e della lingua che deve imparare.”

La conoscenza linguistica che distingue Babbel come prodotto, sfrutta la somiglianza linguistica tra lingue diverse. Per esempio, il francese è una lingua vicina all’italiano e le due lingue possono contare su molte più somiglianze rispetto a quante ne esistono tra il francese e il tedesco. Belen vede queste somiglianze come “scorciatoie” nell’apprendimento:

“Con Babbel si impara in modo efficace, perché i nostri esperti in didattica conoscono molto bene queste scorciatoie e le inseriscono all’interno del prodotto.”

Belen ha anche sottolineato come l’efficacia di queste “scorciatoie” sia stata provata da alcuni studi , guadagnando dei riconoscimenti.

Il terzo pilastro: grazie a un design orientato all’utente, il vostro percorso di apprendimento è al centro dell’attenzione

Imparare le lingue online con Babbel offre il vantaggio di un’esperienza d’apprendimento gestita interamente da voi. Anche se siete più produttivi nel cuore della notte o fate una vita da pendolari, potete accedere a Babbel in qualsiasi momento dal dispositivo che preferite; è disponibile persino offline, se scaricate le lezioni in anticipo.

“Una volta acquistato l’abbonamento, tutto il materiale didattico diventa disponibile” dice Belen. Di fatto, il prodotto viene aggiornato con regolarità con nuovi contenuti didattici creati dai nostri esperti in didattica delle lingue, così che possiate sempre avere a disposizione lezioni sempre aggiornate.

Essere motivati ad imparare è l’elemento cruciale che vi permette di studiare con profitto. Per questo abbiamo implementato una funzione per fare in modo che i contenuti didattici siano fatti su misura per ciascuno di voi.”

La ragione per cui vi interessa imparare una lingua sono i viaggi? Voilà, avrete contenuti ad hoc suggeriti da noi. “Naturalmente questo non è tutto,” ride Belen. Babbel non vi lascia mai soli quando state imparando la lingua:

“Sappiamo esattamente quali stimoli sono necessari per garantire l’apprendimento.”

In questo caso, il trainer di ripasso ha un ruolo centrale. Per imparare un nuovo vocabolario, è necessario esercitarsi più e più volte a intervalli di tempo sempre maggiori. È quello che vi permette di fare il trainer di ripasso in automatico! Da utenti, potete perfino aggiungere i vostri vocaboli.

Il modo migliore per conoscere Babbel?
Provare la prima lezione gratuitamente!
Author Headshot
Thea Bohn
Thea Bohn scrive quello che vorrebbe leggere. I suoi studi di letteratura tedesca e americana e di filosofia l'hanno portata a Mainz, New York e Berlino. Prima di sbarcare negli uffici di Babbel nel 2015, i suoi lavori erano già stati pubblicati in vari magazine e antologie. Al momento, sta imparando la sua sesta lingua, l'italiano, cercando di non disturbare troppo i colleghi con le sue parole inventate.
Thea Bohn scrive quello che vorrebbe leggere. I suoi studi di letteratura tedesca e americana e di filosofia l'hanno portata a Mainz, New York e Berlino. Prima di sbarcare negli uffici di Babbel nel 2015, i suoi lavori erano già stati pubblicati in vari magazine e antologie. Al momento, sta imparando la sua sesta lingua, l'italiano, cercando di non disturbare troppo i colleghi con le sue parole inventate.

Articoli che ti potrebbero interessare

Il 97 % dei nostri studenti consiglia Babbel per imparare le lingue online

Il 97 % dei nostri studenti consiglia Babbel per imparare le lingue online

Volete sapere come Babbel può aiutarvi ad imparare una nuova lingua? A questo proposito, abbiamo raccolto per voi le opinioni di alcune persone che utilizzano la nostra app e le abbiamo condite con alcuni gustosi aneddoti. Leggete oltre per scoprire dove e quando hanno usato la lingua che hanno imparato.
Ecco perché Babbel è la app per imparare le lingue più venduta

Ecco perché Babbel è la app per imparare le lingue più venduta

Volete sapere perché Babbel piace a tutti? Ecco i 6 motivi principali!
Con questa app creata da più di 150 esperti linguistici potrete iniziare a parlare una lingua straniera in 3 settimane

Con questa app creata da più di 150 esperti linguistici potrete iniziare a parlare una lingua straniera in 3 settimane

Negli uffici di Babbel c’è un team di esperti linguistici che lavora per voi per creare la migliore app per imparare le lingue. Siete curiosi di sapere perché funziona?